fbpx
Prestito personale o carta di credito quale è meglio? Photo by Avery Evans on Unsplash

Prestito personale o carta di credito quale è meglio?

Quali sono le differenze tra un prestito personale e una carta di credito? Quale è il più indicato per le proprie specifiche esigenze? Non sempre è facile capirlo.

La vita quotidiana è fatta di caos e di lavoro, ogni giorno ci si trova a doversi ritagliare i propri spazi e spesso ci si accorge che il costo della vita a volte non è sostenibile con i propri singoli mezzi e che si ha bisogno di liquidità. Questo gettito d’entrata può aiutare una persona o una famiglia a prendere una boccata d’aria e a risolvere problemi che stanno lì da anni o comparsi all’improvviso.

Qualsiasi sia il motivo tutti almeno una volta nella vita hanno avuto bisogno di una maggiore disponibilità, in questo caso si aprono due bivi: fare richiesta per una carta di credito oppure aprire un prestito personale con una banca o un istituto di credito.

Le due soluzioni non sono uguali e bisogna scegliere con attenzione, avendo cura di informarsi e di conoscere ogni singolo dettaglio.

Le differenze tra una carta di credito e un prestito personale

Entrambe le soluzioni permettono di aumentare il limite di spesa personale, tuttavia, questa è solo la punta dell’iceberg poiché le carte di credito revolving e i prestiti personali sono due linee di credito totalmente diverse e si rivolgono a due target completamente diversi.

Vediamo nello specifico perché: i prestiti personali permettono di ricevere una determinata somma in un’unica soluzione e sarà possibile poi rimborsare il prestito con un piano di ammortamento mensile, le carte di credito permettono di prendere in prestito del denaro quando se ne ha bisogno.

Una carta di credito è una soluzione che permette di avere quel di cui si ha bisogno, e non di più, pagando un canone mensile alla propria banca. Questo tipo di finanziamento diventa efficace quando si ha bisogno, temporaneamente, di una liquidità poiché basterà semplicemente utilizzare la propria carta di credito per avere istantaneamente il credito in più che serve.

Ciò comporta anche degli svantaggi come un canone da pagare alla banca, in alcuni casi, anche quando non si ha bisogno di credito extra, usare una carta di credito inoltre è semplice e veloce e questo può far lievitare i costi e i debiti accumulati con la banca se non si ha la disciplina mentale giusta di utilizzarla con parsimonia.

Un prestito personale invece offre diverse garanzie e un modo di trattare il denaro del tutto diverso: di solito i tassi di interesse sono più bassi e i pagamenti costanti nel tempo. Questo permette di avere maggiore pianificazione e di costruire il proprio budget mensile secondo le specifiche esigenze del momento. Un prestito può essere usato per tutti i disparati motivi e se viene scelto un ente erogatore che faciliti il processo a volte la sua elargizione è quasi immediata. Di contro i prestiti personali elargiscono una somma ingente che non è adatta a piccole spese mensili.

Quando scegliere un prestito personale

Proprio per la loro specifica tipologia, per la somma erogata e per il vantaggio di avere una restituzione chiara e predeterminata nel tempo il prestito personale è perfetto per coloro che devono affrontare grandi spese una tantum e vogliono avere la certezza di poter pianificare la restituzione.

Con Gesi Finance, per esempio, si possono ottenere prestiti personali in maniera veloce e intuitiva avendo a disposizione un mediatore creditizio che permetterà di ottenere velocemente e con spese davvero irrisorie una somma capace di aiutare una famiglia o un singolo nel momento in cui è necessaria una determinata liquidità.

Quando scegliere una carta di credito

Chi ha spese più piccole da affrontare ma in maniera più frequente può pensare di rivolgersi, con soddisfazione, a una carta di credito. Questo metodo è più comodo e veloce, non richiede molti passaggi e soprattutto permette di avere liquidità quando ve ne è bisogno. Una carta di credito in questi casi può rivelarsi davvero interessante per affrontare quelle piccole spese mensili che arrivano a sforare il budget.

Read 1418 times