fbpx

Il viaggio è un’esperienza completa che permette di esplorare, con una vacanza, nuovi luoghi alla scoperta di realtà sempre diverse. Una vacanza apre i propri orizzonti e si dimostra essere un qualcosa di insostituibile nella vita di una persona. Partire con la propria famiglia vuol dire amplificare le proprie esperienze, consolidare e creare legami.

Alla luce di tutto ciò una vacanza è:

  • Uno stimolo per stare insieme.
  • Un momento da ricordare per sempre.
  • Un attimo di relax per l’intera famiglia.

Tuttavia, comporta anche dei costi, soprattutto se non si viaggia da soli, che devono essere messi in considerazione e che a volte possono pregiudicare in partenza l’esito di un viaggio o far rimanere quella vacanza tanto desiderata in un cassetto.

5 modi per fare economia e coprire le spese vacanze

Molte persone allora si chiedono se sia giusto chiedere un prestito personale per una vacanza, la risposta non può essere univoca per tutti ma certamente in tantissimi casi può dirsi affermativa. Dare la priorità alla felicità propria e dei propri cari è sicuramente importante, tuttavia, prima di iniziare a pianificare una vacanza è bene evitare di finanziare un viaggio a tassi elevati. Prima però di preventivare la richiesta di un prestito vacanze è possibile mettere in pratica qualche escamotage per aggirare il problema.

Vendi oggetti e abiti che non usi

In casa si hanno sempre oggetti e abiti vecchi che non si usano più. Esistono siti, app e molte altre soluzioni per fare in modo che ciò che in casa non viene più usato diventi fonte di guadagno extra. Iniziare a preventivare di eliminare gli oggetti della cantina con largo anticipo permetterà di richiedere per ogni pezzo il giusto prezzo e fare così un piccolo quanto semplice gruzzolo che permetterà di avere i fondi necessari per coprire diverse spese.

Fai piccoli lavoretti extra

Esistono modi di allargare il budget che possono permetterti anche di generare entrate importanti se sommate assieme. Se sai fare qualcosa bene, puoi pensare di utilizzare le tue ore libere per accumulare qualche guadagno extra! Sicuramente potrà essere stressante all’inizio ma alla fine quando ci si potrà godere una vacanza senza problemi diverrà tutto più roseo e fresco. E poi, una vacanza ben guadagnata ha tutto un altro gusto.

Cerca voli low cost e pianifica il budget

Esistono moltissime compagnie aeree che permettono di risparmiare sui prezzi dei voli o dei treni, utilizzarle è un ottimo modo per ridurre al minimo indispensabile quella voce di budget. Tener conto dei loro siti, acquistare offerte last minute oppure preventivare con largo anticipo l’acquisto dei biglietti permetterà sicuramente di risparmiare così come può far risparmiare scegliere le offerte più convenienti di alloggio e pernottamento. Oggi i metodi per comparare i prezzi sono tantissimi e una famiglia che vuole ridurre al minimo le spese può farlo in maniera efficace.

Chiedi in prestito i soldi a familiari o amici

Familiari e amici possono essere un punto fermo quando si ha bisogno di liquidità extra, quello che puoi fare è parlare a cuor leggero e sincero con chi ti vuole bene. Puoi fare un piano di pagamento dilazionato insieme a loro per capire come ripagarli con serenità. Tutto ciò ti aiuterà a partire per una vacanza senza problemi.

Scegli un prestito agevolato e sicuro

Se vuoi un prestito personale devi assicurarti di scegliere un prodotto che abbia determinate caratteristiche, stipulare un prestito personale che abbia tassi di interessi elevati vuol dire mettersi in pericolo per la felicità di un viaggio. Gesi Finance offre rate sicure e di basso importo, un prestito agevolato con tasso fisso vantaggioso e una durata di finanziamento variabile dai 6 ai 120 mesi. Facendo in questo modo sarà possibile partire per la propria vacanza avendo il cuore leggero, sicuri di poter vivere un viaggio indimenticabile e di avere alle spalle un mediatore creditizio di comprovata solidità.

Published in News

Le carte di credito possono essere un valido aiuto quando manca una liquidità momentanea; tuttavia, anche con le carte di credito si possono avere debiti da dover consolidare, a volte superare di troppo il platfond può portare poi a dover rincorrere le rate di una o più carte di credito.

Il consolidamento del debito della carta di credito permette quindi di mettere a posto la situazione finanziaria e di avere una rata più bassa e fissa rispetto agli interessi di una carta di credito.

Per chiunque voglia maggiore tranquillità, meno stress ed è intenzionato ad agire vediamo quali sono quindi i modi migliori per consolidare il debito della carta di credito

Richiedi una consulenza finanziaria

In Italia e nel mondo esistono esperti di gestione finanziaria che possono aiutarti non solo a consolidare nell’immediato il tuo debito ma anche ad avere abitudini di acquisto diverse e più oculate.

Queste organizzazioni collaborano spesso con i creditori e ti aiutano a impostare un piano di gestione del debito che richiede di effettuare un pagamento unico mensile proprio all’organizzazione; un bel vantaggio di sicuro! Sebbene possa sembrare allettante questa soluzione per i suoi molti pro è anche vero che bisogna conoscere il rovescio della medaglia: questi consulenti sono la maggior parte delle volte a pagamento e i consigli di tipo finanziario che possono darti dipenderanno poi da te.

Usa una seconda carta di credito

In alcuni casi puoi effettuare un trasferimento di saldo da una carta di credito all’altra, questo ti permetterà nell’immediato di coprire le spese e di consolidare il debito della carta di credito in maniera agevole. Avendo cura di rispettare tutti i termini di scadenze e pagamenti potresti riuscire ad azzerare i costi di trasferimento e gli interessi.

Tuttavia, è bene specificare che prima bisogna informarsi leggere e pianificare con attenzione la propria mossa: non sempre è possibile richiedere una seconda carta di credito, quindi, può essere utile utilizzarne una di cui si è già in possesso. Alcune carte in più possono addebitare dei costi per il trasferimento del saldo.

Fai una scrittura privata con un amico o un parente

Uno dei modi più usati per consolidare il debito di una carta di credito è quello di rivolgersi a un amico o ad un parente che può momentaneamente venirti in soccorso e darti la possibilità di recuperare la posizione finanziaria con un prestito in denaro. Parlane con chi sai di poterti fidare e che pensi potrebbe avere la disponibilità in denaro e programmate insieme un piano di restituzione che sia conveniente per entrambi. In determinati momenti per essere più sicuri è possibile ricorrere anche a una scrittura di tipo privato per sancire ufficialmente il prestito.

Richiedi un prestito personale

Un prestito personale è un’ottima carta da giocare quando si vogliono consolidare i debiti di una o più carte di credito. Scegliendo un prestito personale con una rata flessibile e di bassa entità si avrà la possibilità fin da subito di estinguere i propri debiti con la banca emettitrice della carta di credito e di avere un vantaggio in termini di risparmio sugli interessi.

Quando si pianifica di optare per questo metodo è ovviamente necessario tener conto che un prestito personale deve essere approvato e che quindi ci vorrà un determinato tempo prima che la somma richiesta venga prima accettata e poi erogata. Per limitare i tempi di attesa è possibile affidarsi a partner veloci e sicuri come GeSi Finance che non solo faranno in modo di snellire le pratiche ma erogano fino all’80% della somma richiesta in 24 ore dopo l’approvazione del prestito.

Published in News

Quali sono le differenze tra un prestito personale e una carta di credito? Quale è il più indicato per le proprie specifiche esigenze? Non sempre è facile capirlo.

La vita quotidiana è fatta di caos e di lavoro, ogni giorno ci si trova a doversi ritagliare i propri spazi e spesso ci si accorge che il costo della vita a volte non è sostenibile con i propri singoli mezzi e che si ha bisogno di liquidità. Questo gettito d’entrata può aiutare una persona o una famiglia a prendere una boccata d’aria e a risolvere problemi che stanno lì da anni o comparsi all’improvviso.

Qualsiasi sia il motivo tutti almeno una volta nella vita hanno avuto bisogno di una maggiore disponibilità, in questo caso si aprono due bivi: fare richiesta per una carta di credito oppure aprire un prestito personale con una banca o un istituto di credito.

Le due soluzioni non sono uguali e bisogna scegliere con attenzione, avendo cura di informarsi e di conoscere ogni singolo dettaglio.

Le differenze tra una carta di credito e un prestito personale

Entrambe le soluzioni permettono di aumentare il limite di spesa personale, tuttavia, questa è solo la punta dell’iceberg poiché le carte di credito revolving e i prestiti personali sono due linee di credito totalmente diverse e si rivolgono a due target completamente diversi.

Vediamo nello specifico perché: i prestiti personali permettono di ricevere una determinata somma in un’unica soluzione e sarà possibile poi rimborsare il prestito con un piano di ammortamento mensile, le carte di credito permettono di prendere in prestito del denaro quando se ne ha bisogno.

Una carta di credito è una soluzione che permette di avere quel di cui si ha bisogno, e non di più, pagando un canone mensile alla propria banca. Questo tipo di finanziamento diventa efficace quando si ha bisogno, temporaneamente, di una liquidità poiché basterà semplicemente utilizzare la propria carta di credito per avere istantaneamente il credito in più che serve.

Ciò comporta anche degli svantaggi come un canone da pagare alla banca, in alcuni casi, anche quando non si ha bisogno di credito extra, usare una carta di credito inoltre è semplice e veloce e questo può far lievitare i costi e i debiti accumulati con la banca se non si ha la disciplina mentale giusta di utilizzarla con parsimonia.

Un prestito personale invece offre diverse garanzie e un modo di trattare il denaro del tutto diverso: di solito i tassi di interesse sono più bassi e i pagamenti costanti nel tempo. Questo permette di avere maggiore pianificazione e di costruire il proprio budget mensile secondo le specifiche esigenze del momento. Un prestito può essere usato per tutti i disparati motivi e se viene scelto un ente erogatore che faciliti il processo a volte la sua elargizione è quasi immediata. Di contro i prestiti personali elargiscono una somma ingente che non è adatta a piccole spese mensili.

Quando scegliere un prestito personale

Proprio per la loro specifica tipologia, per la somma erogata e per il vantaggio di avere una restituzione chiara e predeterminata nel tempo il prestito personale è perfetto per coloro che devono affrontare grandi spese una tantum e vogliono avere la certezza di poter pianificare la restituzione.

Con Gesi Finance, per esempio, si possono ottenere prestiti personali in maniera veloce e intuitiva avendo a disposizione un mediatore creditizio che permetterà di ottenere velocemente e con spese davvero irrisorie una somma capace di aiutare una famiglia o un singolo nel momento in cui è necessaria una determinata liquidità.

Quando scegliere una carta di credito

Chi ha spese più piccole da affrontare ma in maniera più frequente può pensare di rivolgersi, con soddisfazione, a una carta di credito. Questo metodo è più comodo e veloce, non richiede molti passaggi e soprattutto permette di avere liquidità quando ve ne è bisogno. Una carta di credito in questi casi può rivelarsi davvero interessante per affrontare quelle piccole spese mensili che arrivano a sforare il budget.

Published in News

Un prestito personale è un’opzione davvero interessante per chi è alla ricerca di fondi per realizzare i propri sogni, eppure non sempre è facile venire a conoscenza di quali sono i documenti necessari per un prestito personale.

Riuscire a capire quali documenti sono necessari per richiedere e farsi approvare un prestito personale da una banca o da un istituto di credito è importante ed è proprio per questo motivo che nasce il nostro articolo: per darti tutte le informazioni necessarie affinché tu possa scegliere come agire secondo le tue specifiche esigenze di credito.

Per prima cosa è bene sapere che la documentazione per richiedere un prestito personale si divide in due tipi:

Documentazione di tipo fiscale e anagrafico.
Documentazione di tipo economico.

Vediamo nel dettaglio quali sono i documenti racchiusi in queste due categorie così da poter fare una panoramica completa su ciò che serve per un prestito personale.

Documentazione Fiscale

Nella documentazione fiscale e anagrafica sono racchiusi quei documenti identificativi della persona che richiede l’erogazione di un determinato tipo di liquidità. Sebbene la documentazione possa leggermente cambiare a seconda degli enti erogatori, ognuno dei quali ha parametri diversi tutti hanno bisogno, per le norme antiriciclaggio della documentazione fiscale completa.

Per i cittadini italiani un documento d’identità in corso di validità, insieme al codice fiscale sono più che sufficienti.

Per i cittadini dell’Unione Europea invece la lista dei documenti è leggermente più lunga e comprende:
• Carta di identità.
• Certificato di residenza nel Paese comunitario in cui viene richiesto il prestito personale.
• Attestazione di soggiorno regolare o di iscrizione anagrafica.

Per i cittadini extracomunitari da accludere alla documentazione fiscale è importante il documento attestante il permesso di soggiorno.

Documentazione Economica

La documentazione economica è davvero importante perché permette alle banche e agli istituti di credito di valutare se il richiedente rispetta tutti i parametri per l’erogazione. È bene tener presente che questo tipo di documentazione varia a seconda del lavoro svolto, vediamo nello specifico cosa vuol dire: per i lavoratori autonomi, per esempio, è richiesta l’ultima dichiarazione dei redditi ovvero il 730 oppure il Modello Unico e il modulo F24 attestante quelli che sono i pagamenti.

I lavoratori dipendenti invece dovranno portare l’ultima busta paga, anche se a volte possono essere richieste le ultime due, e un CUD; i pensionati, invece, come documentazione di tipo fiscale dovranno produrre l’ultimo cedolino della pensione, in caso di pensionati INPS il modello Obis M. Infine, come documentazione di tipo fiscale richiesta vi è la documentazione relativa agli eventuali altri finanziamenti in corso.

Cessione del quinto

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione richiede un diverso tipo di documentazione economica e questo perché è riservata a dipendenti a tempo indeterminato o a pensionati Inpdap e INPS. In questo caso come documentazione economica aggiuntiva verrà richiesta la dichiarazione della quota cedibile e il certificato di stipendio.

Conclusione

I documenti per richiedere un prestito personale non sono tantissimi ma occorre produrli tutti in maniera appropriata per aumentare la velocità di erogazione ed evitare respingimenti, un ente come Gesi Finance può aiutare i propri clienti a produrre tutti i documenti in maniera coerente e precisa.

Tra i documenti da presentare vi sono sempre:
• Documento di identità valido.
• Codice fiscale.
• Documentazione reddituale.
• Documentazione attestante domicilio e residenza.

Tenendo conto di queste accortezze sarà facilissimo, per te, riuscire a ottenere un prestito personale in modo semplice e veloce. Producendo tutti i documenti necessari in prima battuta potrai diminuire di molto i tempi di erogazione e questo è davvero importante per non perdere tempo nei meandri della burocrazia.

Published in News

Un prestito personale è un modo veloce e davvero ottimo di ottenere una liquidità veloce e immediata per far fronte a qualsiasi tipo di evenienza. Proprio per questo tante persone oggi si rivolgono chi può erogare in tempi veloci e certi questo tipo di prestito.

Può anche succedere che un prestito personale venga rifiutato dalle banche o dagli istituti di credito. Ciò non deve scoraggiarti, siamo qui proprio per dirti i 5 motivi più comuni per i quali potresti essere rifiutato per un prestito personale: scoprire quali sono è il modo più facile e veloce di agire per eliminare il problema.

Sono state fornite delle informazioni inesatte sul tuo rapporto di credito

Quando vengono fornite le informazioni alla banca a volte può capitare che sussistano degli errori di forma che possono farti rifiutare un prestito semplicemente perché il sistema informatico rileva imprecisioni o valuta la tua situazione finanziaria in maniera negativa.

Proprio per questo è sempre importante verificare, in prima persona, che tutte le informazioni fornite siano esatte, vediamo insieme quali sono gli errori più comuni commessi dal sistema informatico:

  • Errori di mancata anagrafica o di cambi di residenza non segnalati.
  • Un debito può essere stato elencato più volte.

Inoltre, alcuni debiti estinti o consolidati possono apparire ancora come problematici alle banche informatiche se l’istituto erogatore non ha ancora aggiornato la posizione del creditore. Ti ricordiamo che, se controllando, dovessi riscontrare che le informazioni sul tuo rapporto di credito siano inesatte, puoi comunque richiedere che vengano aggiornate.

Capacità di estinzione del prestito

Un istituto erogatore a volte può stabilire che la richiesta di un prestito personale da parte tua non può avere un proseguimento in quanto, tra le valutazioni effettuate, il sistema ha ritenuto che potresti non essere in grado di rispettare il piano di ammortamento previsto.

Per eliminare questa problematica il creditore deve sempre avere una visione quanto più possibile aggiornata ed esaustiva della tua posizione finanziaria, solo così potrà valutare in maniera positiva la tua capacità di restituzione della somma erogata.

Presenza di altri debiti

A volte in presenza di altre finanziarie aperte o di debiti con altre agenzie può capitare che la richiesta di un prestito personale venga rifiutata. Ciò succede perché l’ente erogatore valutando il rapporto reddito/debito valuterà in maniera negativa la tua possibilità di far fronte alle scadenze con quello che guadagni se messo in relazione con le uscite obbligate.

Instabilità lavorativa

Nella stragrande maggioranza dei casi la principale fonde di reddito è il lavoro, se ciò è vero anche nel tuo caso in presenza di un lavoro saltuario e se non sei in grado di dimostrare di avere un reddito regolare potresti vederti respinta la richiesta di aprire un prestito personale. Ciò avviene perché banche e istituti di credito devono sempre accertarsi della tua solvibilità, se hai avuto un periodo di lavoro irregolare o se hai cambiato da poco luogo di lavoro potresti dover aspettare un po’ di tempo prima di richiedere nuovamente un prestito.

Risulti un cattivo pagatore

Come ti abbiamo già detto in precedenza, a volte possono volerci mesi prima che un debito consolidato o addirittura estinto risulti in questo modo e i tempi possono allungarsi se, per qualche motivo, sei finito nella banca dati del CRIF come cattivo pagatore. Ovviamente puoi ottenere che la tua posizione venga rivalutata se pensi che le informazioni siano inesatte e se puoi attestare i pagamenti regolari.

Cosa può fare per te Gesi Finance?

Gesi Finance è un mediatore creditizio, questo vuol dire che la sua esperienza sarà al tuo servizio per fare in modo che un prestito non venga rifiutata per scarsa esperienza nel fornire i documenti necessari e che tutte le informazioni in essi contenuti siano esatte. Con i servizi di Gesi Finance si possono ottenere prestiti veloci, l’80% erogato in 14 ore, con rate basse e flessibili capaci di adattarsi a tutte le esigenze.

Published in News
Lunedì, 26 Luglio 2021 12:01

Prestito personale per viaggi e vacanze

Oggi la vita è estremamente frenetica, gli impegni quotidiani non danno tregua e una vacanza, un viaggio è la promessa di un relax ampiamente meritato. Alcuni viaggi inoltre possono cambiare le prospettive di vita e non devono rimanere chiusi in un cassetto.

Un viaggio non è solo andare in vacanza, a volte è il raggiungimento di una meta tanto agognata e se i fondi vengono a mancare tutto deve essere riconsiderato:

  • Durata del viaggio
  • Meta desiderata.

Un prestito personale in questo caso può essere considerato un ottimo modo per eliminare ogni problema di liquidità. Moltissime persone si godono i vantaggi di affidarsi a un istituto finanziario che in base all’idoneità personale e alla capacità di rimborso elargirà il budget preventivato.

Bisogna tener conto che la disponibilità della somma di denaro necessaria al viaggio consente di vivere appieno l’esperienza senza doversi preoccupare, decidere di viaggiare in piena autonomia senza doversi preoccupare è qualcosa di cui tutti hanno bisogno, almeno una volta nella vita.

I criteri da rispettare per una richiesta di prestito vacanza

Chiunque voglia accedere a questo determinato tipo di prestito personale deve soddisfare dei requisiti fondamentali ovvero deve avere la possibilità di dimostrare all’ente creditore il proprio livello redditizio e la propria affidabilità così che si possa valutare la sua richiesta e il piano di ammortamento.

Vediamo nel dettaglio:

  • Livello di reddito. In questo parametro rientra il rapporto tra la rata di rimborso, le entrate e le uscite del cliente
  • Affidabilità creditizia. Questo parametro è molto importante, gli istituti di credito tengono conto di insoluti, puntualità nei pagamenti di eventuali altre rate e molto altro.

Qualora si rispettassero tutti i criteri allora sarà possibile prevedere, in maniera comoda e semplice un prestito personale adatto a coprire del tutto le spese del viaggio.

I vantaggi della cessione del quinto

Banche e agenzie di credito possono elargire in questo modo un prestito adatto a viaggi e vacanze anche a chi può aver avuto, in passato, problemi di solvibilità o semplicemente vuole un metodo pratico, sicuro e veloce di vedersi elargire immediatamente la propria linea di credito.

La cessione del quinto si estingue tramite il pagamento di rate mensili trattenute direttamente al momento dell’erogazione della pensione o dello stipendio; la somma delle rate viene calcolata in base al netto del salario o della pensione ricevuta e non può superare il valore di 1/5 dello stesso. Per i lavoratori con contratto e per i pensionati questo tipo di prestito permette di ricevere velocemente il proprio credito senza controlli o istruttorie di lunga durata.

La cessione del quinto nel caso di un prestito personale per le vacanze è davvero utile poiché permetterà di coprire le spese per l’acquisto dei biglietti, i conti dell’hotel e preventivare anche un budget personale per acquisti e gite turistiche.

Questo tipo di prestito personale garantisce un rimborso nei tempi giusti in quanto l’erogazione di uno stipendio o della pensione è di tipo regolare e rappresenta una garanzia di solvibilità da parte del richiedente decisamente congrua per diminuire i tempi di attesa.

Conclusione

Richiedere un prestito personale a volte è un modo veloce e necessario per potersi godere una vacanza senza problemi, in piena libertà. GeSi Finance fornisce la sua competenza nel risolvere i problemi di liquidità con formule di finanziamento trasparenti e con rate personalizzate; GeSi Finance, inoltre, come documenti richiede solo:

  • Documenti di reddito.
  • Documenti di identità.

Un finanziamento non finalizzato è adatto a tutte le esigenze e permette di avere fino all’80% dell’importo totale in 24 ore così da poter pianificare la vacanza fin da subito. In più l’estinzione anticipata viene ammessa come previsto della legge e prevede polizze di sicurezza a carico dell’istituto finanziario.

 

Published in News

Un prestito personale è un valido aiuto in caso tu abbia bisogno di liquidità immediata. Questo tipo di prestito è flessibile e veloce ed è tra i più utilizzati in Italia. Avere un’entrata cospicua che permetta di risolvere delle emergenze è davvero importante. Qualsiasi lavoro tu faccia e qualsiasi sia la tua posizione lavorativa può sempre capitare un momento improvviso in cui non riesci a far fronte con le tue sole forze a ciò che sta succedendo e a una situazione di emergenza.

Proprio per questo nascono i prestiti personali: per venire incontro alle esigenze di liquidità in momenti di bisogno immediato. Quando scegli un prodotto finanziario di questi tipo devi valutare attentamente le tue mosse: devi rivolgerti a una banca o a un istituto di credito che possa applicare regole di interessi pensate su misura per te, che ti fornisca la sicurezza assoluta di rate mensili costanti e allo stesso tempo compatibili con quelle che sono le tue spese e i tuoi impegni finanziari presenti e futuri.

Scegliere Gesi Finance può essere la soluzione migliore: in questo modo eviterai lunghe trafile per accedere al prestito e di incorrere in problemi di gestione delle entrate e delle uscite. Vediamo più nello specifico quali sono le 5 situazioni di emergenza in cui richiedere un prestito personale può aiutarti a risolvere i tuoi problemi definitivamente.

Estinzione o consolidamento di un debito

A volte alcune situazioni debitorie possono farsi troppo pressanti. Qualora tu abbia un debito che non riesci a saldare, la situazione può sfuggire facilmente di mano in poco tempo. In questi casi ricorrere a un prestito personale con tempi di erogazione veloci è il modo migliore per eliminare una situazione di emergenza che oltre che provocare stress e risultare, al contempo, estremamente pericolosa se protratta su di un lungo periodo. In questo modo con l’erogazione di un prestito personale che preveda la cessione del quinto sullo stipendio o sulla pensione è un modo istantaneo di risoluzione di un problema finanziario.

Spese di matrimonio

Un matrimonio è il passo finale verso il consolidamento di una nuova famiglia, un momento felice che non deve essere turbato da nessuna preoccupazione. Per eliminare i problemi e per dare a chi ami il matrimonio dei suoi sogni o per regalare a te stesso il giusto coronamento di una vita insieme puoi ricorrere a un prestito personale che abbia un tempo di restituzione sicuro e un tasso fisso vantaggioso.

Gesi Finance, per esempio, permette di regolare la durata dell’ammortamento dai 6 ai 120 mesi. In questa maniera in pochissimo tempo potrai disporre dei fondi che ti servono per creare un matrimonio e una cerimonia che rimanga a lungo nei ricordi di ogni invitato.

Ristrutturazioni e riparazioni domestiche

A volte anche le ristrutturazioni possono divenire delle emergenze, una crepa nel muro trascurata per troppo tempo può divenire qualcosa di serio da mettere a posto oppure a volte, soprattutto in Italia, può essere necessario consolidare le fondamenta di un edificio. 

In questi casi non sempre diventa conveniente ricorrere a un mutuo per le ristrutturazioni, l’iter è molto complicato e a volte i sistemi di ammortamento non rendono facile la restituzione. Inoltre, non sempre è detto che un mutuo venga accordato. Per chi ha fretta, e magari vuole poter usufruire dei superbonus messi a disposizione dallo Stato italiano, la cessione del quinto può essere la soluzione migliore.

Acquisto di un mezzo di locomozione

Oggi con i ritmi quotidiani sono frenetici, lavoro, scuola e spostamenti abituali non possono essere affrontati senza un mezzo di locomozione. Diventa indispensabile dotarsi di un’auto che possa permettere di lavorare e guadagnare e nello stesso tempo di compiere le azioni quotidiane come recarsi al supermercato e comprare più dello stretto indispensabile.

In questo caso si ha bisogno di un prestito personale, veloce, rapido e che permetta di ottenere in breve tempo la somma richiesta all’acquisto di un’auto.

Spese mediche

Le emergenze sanitarie sono uno dei motivi principali per il quale si richiede un prestito personale. Per far fronte a questo tipo di situazioni bisogna essere veloce e tempestivi, aspettare anche solo un minuto in più potrebbe essere davvero deleterio.

Un prestito personale in questo caso deve poter dare la sicurezza di una disponibilità finanziaria in brevissimo tempo così da poter approntare tutto ciò che occorre. Un istituto come Gesi Finance questo lo sa bene ed è per questo che fino all’80% dell’acconto su quello che è l’importo totale richiesto diventa disponibile entro 24 ore.

Conclusione

Molti non si approcciano alla richiesta di un prestito personale per timore di non potervi accedere o di non poter far fronte alla burocrazia e alle richieste delle banche e degli istituti finanziari riguardo costi di gestione e interessi.
Gesi Finance ti dà l’opportunità di accedere a un prestito personale in maniera facilitata perché si occupa per te di gestire molte delle faticose pratiche iniziali. 

Bisogna scegliere chi è dalla tua parte: avere sempre a disposizione un personale in grado di rispondere alle tue domande e potrai accedere più facilmente ai fondi che ti interessano in maniera immediata per far fronte alle emergenze.

Published in News

Gesi Finance, società romana di mediazione creditizia che opera nel settore del credito al consumo, sigla un’importante partnership per la distribuzione di prodotti finanziari con Extrabanca.

Published in News

Gesi Finance S.p.a., società di mediazione creditizia specializzata nel Prodotto Cessione del Quinto, annuncia l’inizio di una nuova collaborazione commerciale con Fin Sarda S.p.a., importante realtà che opera su tutto il territorio nazionale nel settore dei finanziamenti.

Published in News

Gesi Finance s.p.a., società di mediazione creditizia specializzata nel prodotto Cessione del Quinto, guidata da Gerardo Parrella, amplia la propria offerta dei prodotti di finanziamento
stringendo accordo con Consel, la società di credito al consumo del Gruppo Banca Sella, diretta dall’amministratore delegato Giorgio Orioli.

Published in News